Azioni Trading online

Fare Trading con gli indici di Borsa: Nikkei 225 e FTSE100

Nell’articolo di oggi affronteremo il trading online con due indici di borsa particolarmente importanti, il Nikkei 225 e il FTSE100.

Entrambi sono particolarmente apprezzati dagli investitori.

Iniziamo con la spiegazione del primo, il Nikkei 225

Quando parliamo di Nikkei 225 stiamo parlando della borsa Giapponese, scambiata come strumento derivato nel mercato del trading.
Sulle piattaforme di trading viene anche denominato Japan Index.

Per comprendere il funzionamento del Nikkei 225, dobbiamo prima comprendere l’economia Giapponese.

L’economia Giapponese e l’indice Dow Jones

L’economia del Giappone è principalmente concentrata sulle esportazioni verso gli Stati Uniti.

Da qui, è facile comprendere che l’economia Giapponese è strettamente dipendente da quella statunitense, infatti, l’indice Nikkei 225 è strettamente correlato con i mercati azionari statunitensi.

Se osservate le performance storiche dell’indice Nikkei 225, noterete che le negoziazioni rispecchiano fortemente le performance dell’indice Dow Jones.

Questa informazione può esservi già utile per un trading con l’indice Nikkei 225 su base Dow Jones.

Strategia di trading con l’indice Nikkei 225

Quando l’economia degli Stati Uniti non è performante, le importazioni delle merci e materie prime dal Giappone si riduce.
L’andamento economico degli Stati Uniti può influenzare le importazioni delle vendite dei prodotti giapponesi.

Infatti, una sofferenza legata alle importazioni può portare a un peggioramento del PIL, mentre un aumento del PIL statunitense indica che sia il Dow Jones aumenta di pari passo all’indice Nikkei 225.

Da qui si può facilmente comprendere quanto i comunicati stampa siano importanti per il trading con l’Indice Nikkei 225.

Di seguito vi forniamo le informazioni idonee a un trading di successo con l’indice Nikkei 225:

  • Rapporto PIL degli Stati Uniti;
  • Rapporto sui dati della produzione;
  • Rapporto di PFN (abbreviazione di Non-Farm Payrolls);
  • Rapporti di fiducia dei consumatori;
  • Rapporto delle vendite al dettaglio.

Il particolare occorre seguire attentamente la correlazione con l’economia Giapponese è il rapporto PFN del mese di maggio, rilasciato ogni primo di giugno di ogni anno.

Riassumendo, i dati di vendita al dettaglio riflettono la salute dell’economia degli Stati Uniti, che abbiamo visto essere strettamente correlata all’economia Giapponese.

Ma esiste un modo per guadagnare con l’indice Nikkei 225?

In realtà non è così difficile guadagnare con il Nikkei 225, perché è un indice abbastanza prevedibile dato che lavora in un mercato aperto e di solito rappresenta una risposta agli eventi negli Stati Uniti del giorno precedente sul mercato Dow Jones.

Passiamo adesso all’indice di borsa FTSE100

L’indice FTSE100 è utilizzato come uno strumento derivato nel mercato del trading, esattamente come il Nikkei 225.

L’indice misura e rilascia le informazioni sulle performance delle 100 società più capitalizzate sulla Borsa di Londra.

Chiamato anche indice del Regno Unito, per negoziare con l’indice FTSE100, occorre capire i fattori che influenzano il movimento dell’indice stesso.

Se il valore dell’indice aumenta, vuol dire che le performance delle aziende è positivo.

Se il valore dell’indice diminuisce, vuol dire che la performance delle aziende è negativo.

Fattori che influenzano l’indice FTSE100:

  • I dati di produzione del Regno Unito;
  • Le grandi Banche del Regno Unito;
  • La Politica dell’Eurozona;
  • L’inflazione;
  • I tassi di interesse;
  • Le News;
  • Il PIL Interno.

Fare trading con l’indice FTSE100

I metodi per fare trading con l’indice FTSE100, utilizzano:
I modelli di grafico a candelieri.

L’analisi tecnica al fine dell’individuazione del supporto e della resistenza.

E’ possibile fare trading con l’indice FTSE100 attraverso i servizi di software che forniscono il riconoscimento delle candele.

Come negoziare con il FTSE100

Scegliere di entrare o meno nel mercato dipende dallo studio degli elementi di cui sopra. Particolare attenzione deve essere prestata ai dati sulla produzione su base trimestrale, ai dati sull’inflazione e al PIL.

Gli orari di negoziazione dell’indice FTSE100 è legato ai mercati della zona euro. Durante la sessione di trading occorre prestare attenzione ai comunicati stampa provenienti dal Regno Unito, per poi analizzare la durata degli effetti delle notizie in modo da definire con esattezza le scadenze da applicare al trading.

Una volta definito il tempo di scadenza, occorre utilizzare i punti chiave del supporto e della resistenza alla negoziazione dell’indice FTSE100.

Una caratteristica dell’indice FTSE100 è che è dotato di bassa volatilità, quindi è più prevedibile.

Attenzione però, occorre comunque tempo e pratica per perfezionarsi e cominciare a guadagnare.
Per fare pratica, consigliamo di abbinare il trading FTSE100 agli indici europei e americani in modo da compensare eventuali mancati guadagni dovuti alla poca conoscenza di questo strumento.