Trading CFD

Cosa sono i CFD nel trading online

Se ti stai chiedendo se conviene investire nel trading online devi sapere che puoi negoziare con i CFD in modo redditizio.

Tramite i CFD (Contract for Difference/Contratti per Differenza) puoi investire su una vasta gamma di asset finanziari e quindi puoi scegliere ad esempio di aprire un trade su indici, valute, azioni e materie prime. Potrai ottenere guadagni sia nei mercati rialzisti che nei mercati ribassisti.

Ciò sta a significare che se si crede che in futuro il prezzo di uno specifico bene subirà un rialzo si deve procedere con l’acquisto. Questo metodo è conosciuto come trade long che tradotto in italiano è andare lungo. Se invece si crede che in futuro il prezzo del bene subirà un ribasso si deve procedere con la vendita. Questo metodo è conosciuto come trade short che tradotto in italiano è andare corto.

Una volta avviato il trade sarà l’andamento del mercato a determinare la natura dei propri guadagni e delle proprie perdite.

Ora vediamo più in specifico cosa si intende con trade long. Facciamo un esempio di trading CFD per capire cosa sono e come funzionano.
Ipotizziamo che si ha intenzione di acquistare le azioni Amazon (Vai alla guida di www.bassilo.it sulle Azioni Amazon). Crediamo che l’andamento del prezzo di queste azioni sono più che positive e quindi pensiamo che in futuro aumenterà.
Quindi decidiamo di andare lungo perché appunto riteniamo che il valore dell’asset aumenterà.
I CFD danno la possibilità di acquistare al prezzo di acquisto e di vendere al prezzo di vendita.
Attenzione sei prezzi caleranno, di conseguenza anche i profitti diminuiranno e questo sta a significare che si possono subire delle perdite.

Adesso invece vediamo cosa si intende con trade short. Vi facciamo sempre un esempio di trading CFD per comprendere meglio come funzionano nel caso opposto.
In questo caso ipotizziamo che noi vogliamo vendere le azioni Amazon. Con i CFD lo possiamo fare senza possedere realmente il bene perché essendo dei derivati il loro valore dipende dall’asset sottostante.
Quindi con il trading CFD si può guadagnare anche dal mercato ribassista. Questo sta a significare che nel caso i prezzi scendessero i propri profitti aumenteranno e naturalmente in caso contrario, ovvero se i prezzi dovessero salire, si potrebbe perdere denaro.

Già da quello che è stato appena detto si capisce che chi decide di fare trading CFD può beneficiare di molti vantaggi. Inoltre aggiungiamo che i broker online che offrono le piattaforme di trading danno la possibilità di scegliere tra diversi strumenti di trading e quindi permettono di accedere a gran parte dei mercati finanziari.

Non finisce qui, tra le altre opportunità c’è il fatto che i contratti per differenza sono uno strumento a leva. Ciò sta a significare che sia i propri guadagni che le proprie perdite potrebbe essere elevati. Questo perché la leva finanziaria è un moltiplicatore, permette di investire una piccola percentuale dell’intero importo dell’operazione (margine) dove il resto dei soldi viene coperto dal broker.
La leva finanziaria può essere considerata sia un vantaggio e sia un danno perché se non si fa attenzione le perdite potrebbero superare il deposito del proprio conto di trading.

I prezzi dei CFD sono due, proprio come accade in altri mercati finanziari. C’è il prezzo bid, ovvero il prezzo di acquisto e poi c’è il prezzo ask, ovvero il prezzo di vendita. La differenza tra i due prezzi è conosciuta come Spread, che è la commissione richiesta dal broker professionali per ogni operazione che si va a effettuare.

Lo spread solitamente è l’unica spesa prevista, di solito i broker online non impongono altri tipi di commissioni, ma nel caso fossero presenti sono comunque molto basse.